Importanti comunicazioni per tutte le ASD -

News del 18/07/2021

USCITI I BANDI REGIONALI 2021 A FAVORE DELLO SPORT: SONO COMPILABILI DAL 9 AGOSTO AL 6 SETTEMBRE 2021

La Giunta regionale con Delibera n. 1117 del 12 luglio 2021, pubblicata sul BURERT N. 219 del 19 luglio ’21 ha approvato i bandi per la concessione di contributi per eventi sportivi realizzati sul territorio regionale nell anno 2021 e per la realizzazione di progetti biennali 2021-2022 finalizzati al miglioramento del benessere fisico, psichico e sociale della persona attraverso l’attività motoria e sportiva.

Sarà possibile presentare la domanda tramite l applicativo Sib@c raggiungibile al seguente indirizzo: https://servizifederati.regione.emilia-romagna.it/SIBAC

La piattaforma sarà attiva a partire dalle ore 10:00 del 9 agosto alle ore 15:00 del 6 settembre 2021. Prerequisito per l’accesso alla piattaforma è l’essere in possesso di un’utenza digitale SPID.

Info

Per informazioni relative ai bandi è possibile scrivere a: sport@regione.emilia-romagna.it oppure telefonare ai numeri 0543.454683 - 051.527 7698 – 3103- 3198 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30.

Per informazioni riguardanti il funzionamento della piattaforma Sib@c è possibile contattare gli operatori al seguente indirizzo e-mail: supporto.sibac@eslabs.eng.it oppure chiamare il numero +39 051 0435141 nei seguenti giorni e orari:
i) dal 9 agosto al 31 agosto 2021 dalle ore 9.00 alle 12.30 dal lunedì al venerdì;
ii) dal 1° settembre al 6 settembre 2021 dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 dal lunedì al venerdì.

Per scaricare il bando è possibile cliccare QUI

Di seguito le principali novità di quest anno:

Bando “Contributi a Eventi sportivi anno 2021”

Nuove specifiche tecniche per la presentazione della domanda

1) Il rappresentante legale dovrà utilizzare solo la firma digitale. La domanda presentata con firma autografa non sarà valutata;

2) La domanda si presenterà come gli scorsi anni attraverso la piattaforma informatica Sib@c e il prerequisito per l’accesso alla piattaforma è l’essere in possesso di un’utenza SPID;

3) La piattaforma sarà aperta il 9 agosto e chiusa il 6 settembre;

4) Introduzione del Documento Unico di Regolarità Contributiva - DURC -. Il soggetto proponente, qualora avesse dei dipendenti, dovrà dichiarare, dentro la piattaforma, la propria regolarità contributiva nei confronti di INPS, INAIL;

5) Introduzione del codice Codice Unico di Progetto – CUP - per ogni domanda finanziata. Il CUP è il codice identifica un progetto d’investimento pubblico ed è lo strumento cardine per il funzionamento del Sistema di Monitoraggio degli Investimenti Pubblici. Il codice CUP è costituito da una stringa alfanumerica di 15 caratteri, e tutti i documenti di spesa dovranno riportare il codice CUP identificativo del progetto. Nel caso in cui il CUP, ad esempio in una fattura di spesa, non fosse presente, il beneficiario è tenuto a rendere, in fase di rendicontazione, dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà del legale rappresentante che attesti che la fattura è inerente al progetto con relativo CUP.

Integrazioni qualitative alle disposizioni previste dal bando

a) Bando eventi: richiamo al Covid: abbiamo inserito la possibilità di ammettere a contributo anche le spese per iniziative virtuali e abbiamo integrato due parametri di valutazione inserendo un richiamo ad iniziative di sensibilizzazione per il rispetto delle norme di sicurezza (con azioni di comunicazione; con azioni concrete all’atto dello svolgimento delle attività in sicurezza).

b) Soggetti beneficiari: al bando “Contributi a eventi sportivi 2021” può partecipare il mondo dell’associazionismo (duramente colpito dall’emergenza Covid-19): Associazioni di promozione sociale (L.R. 34/2002); organizzazioni del volontariato (L.R. 12/2005); ASD ed SSD iscritte al Registro CONI; FSN, DSA, EPS.

c) Graduatoria: anche in un’ottica di semplificazione amministrativa, è stata eliminata la ripartizione fra Eventi di rilevanza sovraregionale ed eventi di rilevanza regionale che non si basava su parametri oggettivi e poteva creava incertezza in merito all’allocazione della domanda. La graduatoria sarà unica;

d) Parametri di valutazione: sono più o meno gli stessi degli anni precedenti, ma con una più precisa attenzione al valore “etico e sociale” dello sport di base, senza chiamare in causa il rapporto fra evento sportivo, economia e turismo che, invece, caratterizza i grandi eventi sportivi di rilevanza nazionale che fanno capo al progetto annuale Grandi eventi attuato da APT Servizi srl;

e) Ammontare massimo delle spese ammissibili per il calcolo del contributo: per il bando Eventi lo abbiamo abbassato da 50.000 a 30.000 euro; per il bando Progetti da 40.000 a 30.000 euro. La scelta è stata fatta sapendo che molte azioni sono state ridimensionate. Quindi prevedere una spesa massima alta non aveva senso. Ma la modifica, per essere compresa nella sua importanza, va incrociata con la novità relativa alle % di contributo che sono rese fisse e non modificabili (come gli anni scorsi);

f) Percentuali di valutazione: due classi: 70% (punteggio da 100 a 80) e 50% (da 79 a 50). Considerato che sono arrivate molte richieste di rendere fisse (non modificabili al ribasso) tali percentuali per dare certezza ai beneficiari di poter realizzare gli eventi contando su un ammontare di risorse certe. In buona sostanza, non sarà possibile fare scelte discrezionali al ribasso;

g) Logo sportivo regionale: in modo che se un’associazione lo vuole usare, può farlo automaticamente senza dover fare alla Rer una specifica richiesta.



Bando “Contributi per realizzazione di progetti biennali 2021-2022 finalizzati al miglioramento del benessere fisico, psichico e sociale della persona attraverso l’attività motoria e sportiva”

Le novità relative specifiche tecniche per la presentazione della domanda sono le stesse già illustrate del Bando Eventi sportivi 2021

La struttura “qualitativa” del bando è la stessa dello scorso anno: la Regione intende promuovere l’attività motoria e sportiva come mezzo efficace di prevenzione, mantenimento e recupero della salute fisica e psichica e come strumento di integrazione sociale.

La struttura “biennale” dei progetti, oramai molto collaudata, è stata proposta per facilitare l’elaborazione di progetti attuati in collaborazione con gli istituti scolastici e poter prevedere iniziative sia in orario curriculare che extracurriculare.

Possono per altro essere presentati progetti rivolti a qualsiasi target (giovani, donne, anziani) e realizzati in collaborazione con Enti locali, Ausl, associazioni sportive ecc.

Possono presentare domanda: associazioni (ASD, SSD, APS, volontariato ecc.), soggetti pubblici, istituzioni scolastiche.



Documento



Torna alla pagina precedente